Cassia e Cassia Vetus

Condividi ora!

Tutti sanno che, se si esclude l’Autopalio, da Firenze si va a Siena sulla Cassia e che la Cassia era una strada dell’antica Roma.

Questo porta e ritenere che, almeno per quanto riguarda la Toscana, le due strade corrano sullo stesso percorso.

Mai idea fu più errata e ne vediamo subito il perché.

Forse il loro punto di partenza è l’unica cosa che hanno in comune.

Il chilometro zero di entrambe non è al Foro Romano, da dove era consuetudine partissero tutte le vie consolari, ma a Ponte Milvio.

Una semplice occhiata alla cartina riportata nella testata, con in rosso il tracciato romano, dà l’idea di quanto siano diversi i due itinerari.

La Cassia odierna attraversa le spettacolari ondulazioni della Val d’Orcia

La Cassia Vetus

E partiamo in ordine cronologico con la Cassia romana in terra toscana.

Fu tracciata fra il III e il II secolo a.C. per collegare Roma con l’Etruria a Clusium (Chiusi).

Poi continuò verso Arretium (Arezzo) per raggiungere Faesulae (Fiesole) e Florentia (Firenze) e continuare, in un secondo tempo, verso la costa per collegarsi a Luni alla Via Aemilia Scauri per Parma.

I romani sfruttarono al massimo la preesistente viabilità etrusca.

La migliorarono molto sia come pavimentazione che come infrastrutture realizzando numerosi ponti.

Sull’esatto percorso toscano fra Chiusi e Firenze gli archeologi non concordano in pieno.

Questo perché la Valdichiana nella storia ha subito numerose opere di bonifica che hanno modificato il suo territorio.

Ne consegue che non ci siano reperti che possano avallare oltre ogni ragionevole dubbio le varie teorie.

La Via dei Setteponti attraversa la campagna aretina

Si possono utilizzare solo pochi cippi miliari rinvenuti e i toponimi ancora esistenti.

Per esempio, il rinvenimento di un cippo miliario durante la bonifica granducale, sembra imporre la teoria che la Cassia passasse sotto Cortona e non sopra.

Da Arezzo a Firenze e oltre

Per il resto, fra Arezzo e Firenze doveva seguire quella che oggi conosciamo come “la Via dei Setteponti”.

Ma è un tracciato assai dispendioso a causa dei numerosi corsi d’acqua che attraversa e, inoltre, non abbiamo nessun reperto di epoca romana.

Molto probabilmente, in epoca imperiale i romani tracciarono un’alternativa che era più breve e meno complicata anche dal punto di vista della manutenzione.

Da Arezzo si orientava verso i Monti del Chianti rimanendo in quota per raggiungere quelle che oggi sono Strada in Chianti, Grassina e quindi Firenze.

La vecchia Cassia, poi, da Firenze proseguiva verso Ovest attraverso Quarto, Quinto, Sesto e Settimello, tutti nomi riferiti ai relativi cippi miliari.

Quindi, arrivava a Hellana (Agliana) e Pistoria (Pistoia) e poi proseguiva fino a Lucca e Luni.

La “1000 miglia” si inerpica verso Radicofani sulla Cassia

La Cassia, Strada Statale 2

Fu costruita nel 1928 ed al momento non è nemmeno più Statale, ma Regionale, con manutenzione affidata alle Provincie che attraversa.

Entra in Toscana appena a sud di Radicofani.

Prosegue attraversando le Crete Senesi e la Val d’Orcia e arriva a Siena.

Percorsi cari a chi ha amato e ama la storica 1000 miglia.

Prosegue per Poggibonsi e finisce a Firenze sul Ponte Vecchio dopo avere in parte percorso la valle del fiume Elsa.

In conclusione…

Qui occorre ammettere che ci siamo sbagliati.

Vi abbiamo detto all’inizio che “forse il loro punto di partenza è l’unica cosa che hanno in comune”, meno male che abbiamo messo un bel forse…

Hanno in comune anche un’altra cosa ed è la più importante: il paesaggio.

Il Ponte Vecchio, punto di arrivo della moderna Cassia a Firenze

Che si sia in Val d’Orcia o in Val di Chiana i panorami sono spettacolari, i borghi che si attraversano semplicemente deliziosi, l’enogastronoma che si trova indimenticabile e la natura che vi regna ineguagliabile in tutte le stagioni.

Vi suggeriamo di programmare un tour che percorra le due Cassie, sono solo 350km.

Ma vi raccomandiamo di farlo con calma e prendendovi tutto il tempo per godervi questo bendidio.

Visita il sito con le nostre proposte viaggio toscana.bluesubmarineviaggi.com

Se cerchi un itinerario su misura, chiedi la nostra consulenza gratuita

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *