Isola Santa e le Marmitte dei Giganti

Condividi ora!

Sulle Apuane, lungo la strada che si era costretti a percorrere per spostarsi dalla Versilia alla Garfagnana e viceversa, sorge Isola Santa.

Nacque intorno all’antico “hospitale” e poco distante si possono ammirare le “Marmitte dei Giganti”.

Origine di Isola Santa

L’origine di Isola Santa risale all’esistenza, appunto di un “Hospitale”.

Era una struttura che accoglieva i viandanti che attraversavano le Apuane. 

Lungo questo tragitto, duro e faticoso, Isola Santa rappresentava un passaggio obbligato.

Si hanno notizie certe sull’ “Hospitale” a partire dal 1260, ma la sua nascita è certamente più antica.

Secondo alcuni storici, pare che il paese di Isola Santa fosse anticamente un piccolo borgo fortificato. 

Seguendo questa ipotesi, ci si rende facilmente conto di come la sua posizione fosse sovrastante rispetto alla strada che si trova a fondo valle.

È dunque possibile che la sua funzione originaria fosse quella di “posto di guardia”.

In effetti, si trova in una valle particolarmente stretta, attraversata all’epoca da un ponte, oggi sommerso dalle acque del lago.

L’antico ponte, ora normalmente sommerso

Isola Santa e lo spopolamento del borgo

Nel 1949 viene costruita la diga per lo sfruttamento idroelettrico delle acque della Turrite Secca.

Ma da quel momento in poi sorsero problemi di stabilità per l’abitato che nel giro di una trentina di anni si spopolò completamente.

Marmitte dei Giganti

Le Marmitte dei Giganti sono delle cavità abbastanza regolari, grossolanamente di forma cilindrica e con pareti levigate e fondo a calotta.

L’abrasione dei detriti, trascinati dalle acque turbolente dei torrenti, agisce secondo traiettorie circolari che, nel tempo, formano queste cavità.

La loro dimensione è molto variabile, può andare dai pochi centimetri fino ai 5 o 6 metri di diametro.

Possiamo vederle nei fossi del Fatonero e dell’Angullaia.

La visita alle Marmitte dei Giganti è suggestiva.

Tuttavia vi consigliamo di non avventurarsi da soli, a meno che non si disponga di buona esperienza ed attrezzatura adeguata.

La conformazione delle Marmitte dei Giganti

Recenti recuperi

Negli ultimi anni interventi pubblici e donazioni private hanno contribuito al recupero di alcune case tipiche di Isola Santa.

Fondamentale il recupero dell’antico Hospitale, poi Chiesa di San Jacopo, in corso da alcuni anni.

Tale opera consentirà oltretutto di disporre di uno spazio dedicato a convegni, mostre, concerti, ecc.

Se vuoi provare a rivivere le emozioni dei viandanti di un tempo, contattaci.

Potremo inserire un’escursione unica a Isola Santa e alle Marmitte dei Giganti, nel tuo soggiorno in Toscana!

Visita il sito con le nostre proposte viaggio toscana.bluesubmarineviaggi.com

Se cerchi un itinerario su misura, chiedi la nostra consulenza gratuita

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *