Tour nel Chianti, esperienze gratificanti

Condividi ora!

Tanti sono i tour che è possibile fare in Chianti e tutti vi faranno immaginare di vivere una fiaba.

La natura, le dolci colline ornate da antichi casali e da cipressi affusolati che delineano silenziosi sentieri, e distese di prati, di vigneti e di campi di girasoli: uno scenario che non potrà non farvi innamorare di questi luoghi eterni.

Quali fare

Intanto iniziamo a dire che la maggior parte degli itinerari che vi suggeriamo sono su strade sterrate e scarsamente frequentate, ma questo non vi faccia venire idee rallystiche.

Anzi, noi vi suggeriamo di farli in bicicletta, magari una e-bike o al massimo con una Vespa 125, ma sicuramente con tutta calma!

Tenete presente che sia in estate o in inverno, in primavera o in autunno, i percorsi in bici nel Chianti sapranno regalare sempre emozioni uniche.

Godersi questo magico paesaggio, respirando aria pulita e chiacchierando a ritmo di pedalata con i compagni di viaggio trasmetteranno sensazioni di spensieratezza e gioia che faranno bene al corpo e all’anima.

L’imponente Castello di Brolio

Il Tour delle Cantine

Il tour delle cantine del Chianti classico vi porterà al Castello di Brolio a Gaiole in Chianti per la degustazione dei vini della cantina Ricasoli.

La fortezza risale al medioevo quando divenne la dimora della famiglia Ricasoli, appunto.

Il castello è circondato da milleduecento ettari di terra, di cui duecentoquaranta a vigneto.

Un’altra tappa del tour porta al Castello d’Albola a Radda in Chianti, un angolo di paradiso dove degustare i migliori vini del Chianti e farsi avvolgere da un’atmosfera quasi irreale.

Il Tour dei castelli

Partendo da Radda in Chianti dopo due chilometri il primo colpo di magia.

Trovate Villa Vistarenni, una villa imponente in stile cinquecentesco.

Proseguite e arrivate al Castello di San Donato in Perano, ex struttura militare in epoca romana, oramai divenuta villa privata.

Le emozioni non finiscono perché percorrendo la strada bianca, una tra le più famose della zona, arrivate al Castello di Vertine.

Non è assolutamente consigliabile evitare la visita a questo piccolo borgo ancora fortificato ed abitato.

Il Castello di Meleto

Arrivate poi a Meleto, un vecchio Castello di origine militare, negli anni soggetto a dispute tra la repubblica di Firenze e quella di Siena.

Continuando con le vostre e-bike tra i vigneti e panorami stupendi toccherete piccoli borghi come Castagnoli, Rietine e San Martino al Vento.

Dopo un leggero scollinamento risalirete al Castello di Ama, ex villaggio etrusco poi divenuto borgo fortificato.

Solo due chilometri vi separano da Poggio San Polo per un tipico light lunch in una piccola fattoria a base di salumi locali, un ottimo piatto di pasta ed un bel calice di Chianti.

Dopo, non resta che rientrare a Radda.

Il Tour di Poggio San Polo

Piccola variante del tour precedente.

Partendo sempre da Radda in Chianti, pedalerete sulla famosa strada bianca dell’Eroica, circondati da vigneti, oliveti e boschi di quercia.

Dopo alcuni chilometri trovate Vagliagli, un piccolo borgo chiantigiano il cui nome deriva da “valle degli agli”.

Proseguendo passerete da Dievole, dove percorrendo un affascinante viale alberato la sosta è obbligatoria per una foto e un po’ di sano relax.

Ripartendo scenderete a costeggiare il torrente Arbia, citato addirittura da Dante Alighieri nella Divina Commedia.

A questo punto riprenderete il programma precedente con le tappe al Castello di Ama e la sosta a Poggio San Polo.

Tipica location rustica per un light lunch in fattoria

A Volpaia

Partendo sempre dal centro di Radda in Chianti percorrerete due chilometri di strada statale dirigendovi alle pendici del Monte San Michele, il più alto del Chianti con i suoi 900 metri scarsi.

Abbandonerete la statale per salire in un chilometro alla Pieve di Santa Maria Novella, una chiesa romanica risalente al decimo secolo che fa parte del vecchio territorio di Borgo Castelvecchi.

La fatica che abbiamo fatto a salire viene ripagata da una vista sulla vallata di Radda che vi lascerà senza parola.

Da Castelvecchi si inizia a percorrere una strada sterrata in mezzo ad un bosco fiabesco per poi trovarsi dopo alcuni chilometri a Lamole con una veduta spettacolare sulla valle in cui sorge Firenze.

Giunti a metà percorso è l’ora di riprendere il cammino su strade bianche per raggiungere Volpaia, il borgo di origine medievale più famoso del Chianti.

Il Borgo si Volpaia

È la sede giusta per una meritata sosta deliziata con un light lunch tipico toscano.

Dopo il pranzo non può mancare la visita del borgo per poi rientrare a Radda.

Visita il sito con le nostre proposte viaggio toscana.bluesubmarineviaggi.com

Se cerchi un itinerario su misura, chiedi la nostra consulenza gratuita

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *